Politica fiscale USA: tiro Manchin

Fabio Fois

Responsabile Investment Research & Advisory

23.12.2021

Politica fiscale USA: tiro Manchin

Dopo mesi di trattative, l’ambiziosa riforma progressista sostenuta dal Presidente Biden si è arenata al Senato. Le ricadute negative per l’economia e i mercati, tuttavia, dovrebbero essere limitate.

​Nella sua versione originale, il piano Build Back Better (BBB) di Biden avrebbe dovuto essere convertito in legge dal Congresso passo dopo passo. Le prime due parti (American Rescue Plan e Jobs Plan) sono state approvate a inizio anno; l'ultima sezione (American Families Plan), invece, ha visto ridursi la probabilità di essere approvata nei giorni scorsi, quando il senatore della West Virginia, Manchin, ha apertamente manifestato la sua opposizione. La sua apparizione su Fox News è stata veramente un colpo basso, per Biden e, più in generale, per il mercato.


Tuttavia, è importante fare alcune considerazioni sul tema:

 1 - L'impatto sulla crescita statunitense dovrebbe essere limitato. Secondo il nostro scenario base, il piano BBB avrebbe dovuto offrire all'economia un supporto quantificabile in 0,3 punti percentuali di PIL nel primo semestre, ampiamente all'interno del range di volatilità ordinaria dei dati sulla crescita. Peraltro, con la Fed che sembra orientata ad alzare i tassi, il potenziale impatto del disegno di legge sull'economia sarebbe stato anche inferiore, perché i moltiplicatori fiscali associati a provvedimenti di spesa sarebbero più bassi di quelli stimati inizialmente.


 2 - Se da una parte la mancata approvazione del BBB potrebbe avere ripercussioni negative sulla crescita, per quanto limitate, dall'altra ci potrebbero essere alcuni sviluppi positivi per i mercati finanziari, con impatto compensativo: la probabilità di un aumento delle imposte sulle società, infatti, diminuirebbe. Effettivamente, una delle ragioni per cui avevamo stimato che il pacchetto di misure avrebbe offerto un contributo positivo piuttosto modesto alla crescita erano proprio le ricadute negative di un'imposta societaria più alta per i profitti e la propensione ad effettuare investimenti del settore privato. In quest'ottica, il passo falso di Biden potrebbe rivelarsi una benedizione sotto mentite spoglie.


 3 - Capovolgimenti di fronte dell'ultimo minuto sono ancora possibili. E forse anche probabili: quando si parla di politica, mai dire mai! Non è escluso che il disegno di legge possa essere rivisto a inizio 2022 in modo tale da raccogliere il consenso necessario. Alla fine, Biden è un creatore di accordi e, considerando il calo di popolarità e l'aumento dei contagi, farà di tutto per far approvare una legge che appare cruciale per la sua Amministrazione, in vista delle elezioni di metà mandato.


In questo contesto, la notizia della disfatta del piano Build Back Better potrebbe rivelarsi solo un piccolo ostacolo sulla strada verso un anno di crescita superiore al trend negli Stati Uniti. Gli sviluppi ancora piuttosto fluidi sulla scena politica statunitense, in combinazione con la recrudescenza della pandemia, continueranno ad esacerbare la volatilità che ha contraddistinto l'andamento dei mercati nelle ultime settimane. Tuttavia, il nostro scenario base non cambia. L'aumento dell'incertezza giustifica un livello di attenzione superiore, ma manteniamo la convinzione che le correzioni rappresentino opportunità d'acquisto: lo scenario per la crescita statunitense nel primo semestre resta molto costruttivo, grazie alla solidità dei bilanci familiari e alle prospettive favorevoli per i consumi.

​ 


Scelti per te

s