La storia di ANIMA

La storia di ANIMA

Una storia cominciata oltre trent'anni fa. Il gruppo ANIMA è il risultato di un processo di aggregazione, cominciato nel 2008, fra società attive in Italia e all'estero nel settore del risparmio gestito, che ha portato alla creazione dell'operatore indipendente leader in Italia.

Il nucleo originario di Anima vede la luce nel 1983 per iniziativa di un gruppo di imprenditori-gestori. Nel 1999 la società viene acquisita dal Banco di Desio e della Brianza e nel 2005 viene quotata per la prima volta in Borsa italiana. Nel 2007, Banca Popolare di Milano acquisisce prima una partecipazione e poi l'intero capitale (2008), integrandola successivamente (2009) in Bipiemme Gestioni Sgr e mantenendo la denominazione di Anima. Ad aprile 2010 Anima acquista, da Banca Etruria, Etruria Fund Management, società di Lussemburgo dedicata alla gestione di fondi comuni d'investimento. In parallelo, nel 2009, Banca Mps e Clessidra siglano un'alleanza strategica volta a costituire Prima Sgr, attraverso la cessione di Mps Asset Management e Abn Amro AM Italy.

Questa alleanza strategica si rafforza nel 2010, quando Banca Popolare di Milano si unisce al progetto, fino a condurre il 31 dicembre del 2011 all'integrazione delle storie di eccellenza di Anima e Prima Sgr. La nuova realtà prende il nome di ANIMA e passa sotto il controllo di Asset Management Holding (oggi "ANIMA Holding"), che ha il compito di svolgere le funzioni di coordinamento e di indirizzo strategico. In pochi anni ANIMA, con un iter articolato, è diventata il punto di riferimento nell'industria del risparmio gestito.

Nell'agosto del 2012 è la volta poi dell'Accordo quadro siglato da AM Holding con il Gruppo Creval, per lo sviluppo di un'alleanza strategica nel risparmio gestito.

Il 2014 è stato un altro anno chiave, con quotazione in Borsa Italiana di ANIMA Holding: sul mercato italiano è stato collocato il 63% circa del capitale della società (a fronte di domande oltre cinque volte superiori all'offerta). BPM e Banca Mps, partner strategici del gruppo ANIMA, rimangono azionisti anche dopo la quotazione.

Nel giugno 2015 il gruppo Poste Italiane acquisisce il  10,3% del capitale di ANIMA Holding SpA da Banca Mps e a luglio BancoPosta Fondi SGR e ANIMA siglano un accordo di collaborazione industriale nel settore del risparmio gestito retail.

A fine 2017 Poste Italiane e ANIMA annunciano un accordo vincolante per rafforzare la partnership nel risparmio gestito e la scissione parziale delle attività di gestione di attivi sottostanti a prodotti assicurativi di Ramo I del gruppo Poste (per oltre 70 miliardi di euro) in favore di Anima SGR, finalizzata nel novembre 2018.
Sempre a fine 2017 ANIMA perfeziona l'acquisto da Banco BPM del 100% di Aletti Gestielle SGR e nel febbraio 2018 ANIMA e Banco BPM annunciano un accordo relativo al trasferimento dei mandati per la gestione in delega di attivi sottostanti a prodotti assicurativi e l'avvio di una nuova partnership strategica in campo assicurativo.

Nel corso del 2018 ANIMA porta a compimento queste operazioni, incorporando Aletti Gestielle Sgr in ANIMA Sgr, dall’1 dicembre 2018.

Il percorso fino ad oggi

Il percorso fino ad oggi
*  Accordo relativo all’attività di gestione assicurativa di BPF Sgr di Ramo I (oltre 70 €mld) - closing 2018